L’ambiente in Kramp è davvero famigliare e mi piace la collaborazione tra team internazionali

Entrare in Kramp, una società operante nel settore dell’agricoltura, è stato un cambiamento piuttosto importante per me, visto che avevo passato 15 anni nell’industria della moda. Un mio amico aveva visto su Facebook che Kramp stava assumendo una risorsa con esperienza in e-commerce e mi ha mandato un messaggio per dirmelo.


Il mio colloquio in Kramp è stato molto piacevole, amichevole. Mi sono sentita a mio agio. C’è stata un vero e proprio scambio di opinioni sulle sfide nel costruire un webshop e su come armonizzare la digitalizzazione con il resto di Kramp.


Ho lavorato nel mondo del mondo dell’e-commerce per circa 10 anni, prima di entrare in Kramp. Nel corso di quell’esperienza ho costruito da zero una piattaforma di e-commerce in ambito B2C. Il focus sul B2B è stata una nuova sfida. Kramp Russia ha iniziato solo di recente a vendere online quindi, oltre alla sfida tecnica di diventare digitali, avevamo bisogno di cambiare mentalità.


E’ questo che mi ha convinto a trasferirmi in Kramp. L’azienda aveva appena iniziato il suo viaggio nell’e-commerce e ho avuto l’opportunità – come prima l’avevo avuta presso il precedente datore di lavoro – di realizzare questa trasformazione con successo, questa volta in una società storica.


Un paio di mesi dopo l’assunzione, ho visitato Varsseveld e ne sono rimasta davvero ben impressionata. Un’atmosfera piacevole, molto amichevole, famigliare. All’inizio dello sviluppo del web shop, in particolare, abbiamo lavorato a stretto contatto con il team global per l’integrazione dei processi. Mi è piaciuto. Il mio primo anno in Kramp è stato sicuramente sfidante, inclusa l’integrazione di STEP e l’imponente processo del programma di pricing, per il quale la Russia è stata un paese pilota. Questi progetti hanno richiesto molta collaborazione internazionale. Quando abbiamo iniziato a vedere i primi risultati del nostro lavoro, è stato di grande soddisfazione e altri grandi progetti sono iniziati, come la migrazione dei dati dai server in Olanda qui in Russia, l’apertura del nostro dominio .ru dopo ampia ricerca e confronto, la migrazione dalla vecchia piattaforma ERP ad una nuova e il lancio di un nuovo carrello e del checkout per il webshop russo.


Sono anche grata che mi sia stata offerto di partecipare alla formazione sul Six Sigma che mi ha permesso di vedere i processi da un’altra prospettiva. Mi ha dato anche l’opportunità di recarmi a Varsseveld in diverse occasioni per completare ciascun modulo formativo e incontrare persone con diversi background.


Mi piace il fatto che Kramp sia dinamica e che abbia le idee chiare su dove vuole andare e come arrivarci. Ci sono strategie adeguate per ogni paese e settore dell’azienda; mi piace poter sapere qual è la vision e quali sono gli obiettivi. Apprezzo anche poter lavorare in un team internazionale, condividere informazioni, imparare dagli altri. Penso che Kramp sia un posto eccellente in cui lavorare. Mia figlia, che ha 14 anni, sta studiano programmazione in Python – le ho detto che se diventasse una programmatrice abbastanza brava, potrei trovarle qualcosa da fare qui in Kramp!